Lavori Pubblici

Impregilo e Salini si aggiudicano la miniera di rame a Panama

Alessandro Lerbini

Il contratto ha un valore di 560 milioni di dollari. Il general contractor: «Primo importante successo per l'accordo strategico tra le imprese»

Impregilo, in joint venture con Salini, si è aggiudicata la gara per la realizzazione a Panama del progetto «Mina de Cobre», relativo ai lavori propedeutici e preliminari allo sfruttamento di una miniera di rame. Il valore complessivo del contratto è di 560 milioni di dollari, con il 50% di competenza di Impregilo.
Il contratto è «il primo importante successo - afferma una nota - per l'accordo strategico tra Impregilo e Salini».
Il progetto, in particolare, prevede la costruzione di strade di servizio e di nuova viabilità di accesso alla miniera, situata a circa 120 chilometri dalla capitale Panama City, lo scavo di circa 45 milioni di metri cubi di materiale e la realizzazione dei necessari depositi.
La nuova acquisizione segna l'ingresso di Impregilo nel settore minerario, un «mercato promettente atteso in forte sviluppo ed espansione nei prossimi anni - aggiunge il general contractor - nel quale il gruppo è in grado di portare a clienti e committenti attenti alla qualità dell'opera e al rispetto dei tempi finali il proprio grande background di esperienze maturate nella realizzazione di infrastrutture complesse».

«Questa nuova aggiudicazione è il primo progetto congiunto acquisito nell'ambito della nuova partnership industriale e strategica avviata tra il gruppo Impregilo e il gruppo Salini e rappresenta un significativo riconoscimento della nuova spinta commerciale promossa da Salini che si coniuga con le importanti competenze tecniche delle due società, con l'obiettivo di conseguire la leadership mondiale nella realizzazione di opere e progetti complessi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA