Lavori Pubblici

Aurigemma: Niente risorse per la linea D ma il progetto rimane

«Il Comune non ha aree da valorizzare, né mezzi finanziari. Ma l'intenzione di portare avanti il progetto della linea D c'é. Servono risorse pubbliche e per questo ci faremo promotori presso lo stato». Così l'assessore alla Mobilità, Antonello Aurigemma, a margine della presentazione di un nuovo servizio sui taxi romani.
Due settimane fa (come annunciato in anterpima da «Edilizia e Territorio») , Roma Metropolitane aveva annunciato lo stop definitivo alla seconda fase della procedura di project financing sulla linea D, quello destinato all'individuazione degli esecutori materiali dell'opera, tutt'ora sprovvista di copertura finanziaria. «È impensabile realizzare un'opera da circa 3 miliardi a totale a carico dell'amministrazione comunale», ha chiarito l'assessore che poi ha aggiunto che dopo la mossa di Roma Metropolitane «per noi non cambia nulla. Il progetto metro D é valutato da noi di interesse pubblico. La volontà politica c'é, ma purtroppo ad oggi mancano le risorse».


© RIPRODUZIONE RISERVATA