Lavori Pubblici

Proposta Strabag per completare la Fano-Grosseto

Strabag, colosso austriaco delle costruzioni e capofila dell'Ati con Cmc e Astaldi, ha presentato alla Provincia di Pesaro-Urbino, una bozza del progetto per il completamento della Fano-Grosseto in partenariato pubblico-privato. Nei prossimi giorni, la mappa sarà presentata ufficialmente al ministero delle Infrastrutture. Lo ha annunciato il presidente della Provincia di Pesaro-Urbino, Matteo Ricci. «Per la prima volta - ha detto Ricci - c'é una proposta fatta da privati, che hanno la volontà di realizzare l'opera e un'ipotesi di finanziamento sulla quale le Regioni Marche, Umbria e Toscana stanno lavorando con il governo». Ricci ha rivelato che «il tracciato tiene aperte tutte le uscite esistenti» e che «si riduce il costo dell'opera» perché «da Arezzo Betolle il tracciato sfrutterà la A1, l'autostrada del Sole, con un sensibile calo del costo
complessivo dell'opera, che scende da 4 a 3 miliardi». Quanto al pedaggio, il presidente della provincia di Pesaro-Urbino ha sottolineato che «oggi le grandi infrastrutture si fanno solo prevedendo questo meccanismo, trasformando le strade in autostrade». «Ci attiveremo con determinazione - ha aggiunto - per ridurre al massimo l'impatto sui residenti e su chi percorre quotidianamente la tratta». In questo momento, si lavora all'ipotesi di adottare un «sistema a portale elettronico», sul modello austriaco e svizzero, con sconti sulle tasse degli autoveicoli e abbonamenti speciali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA