Lavori Pubblici

Monti: «Presto missione Ance in Algeria»

«Il programma che il Governo algerino conta di realizzare nei prossimi anni per la costruzione di
alloggi nel Paese interessa evidentemente molto le nostre imprese: e proprio per rispondere a questo grande interesse, ci sarà presto una missione ad Algeri dell'Ance». Lo ha annunciato
il presidente del Consiglio, Mario Monti, intervistato dal quotidiano algerino 'Libertè' in occasione della sua visita di oggi ad Algeri.
Monti ha ricordato che «l'interesse delle imprese italiane per il mercato algerino delle grandi infrastrutture civili risale alla seconda metà degli anni Settanta. Oggi l'impegno italiano ha
raggiunto livelli di eccellenza riconosciuta, sul piano della qualità globale dei prodotti. A titolo di esempio, molte delle tecnologie innovative utilizzate in Algeria nella realizzazione di grandi infrastrutture derivano e sono trasferite direttamente da esperienze italiane».

Il programma di sviluppo infrastrutturale 2010-2014 del governo algerino prevede un impegno finanziario di 286 miliardi di dollari, di cui 130 miliardi per progetti non ultimati nell'ambito del programma precedente e 156 miliardi relativi a nuovi progetti (strutture sociali, grandi opere civili, utilities e costruzioni abitative).

«E' soprattutto nel settore delle infrastrutture - ha detto il vice-Ministro alle Infrastrutture, Mario Ciaccia, ad Algeri con Monti - che si possono realizzare le sinergie più significative. Le aziende italiane possono contribuire ulteriormente, mettendo a disposizione la loro esperienza e il loro know how, allo sviluppo delle infrastrutture civili in Algeria anche attraverso collaborazioni dirette con le vostre aziende». «L'Italia inoltre – ha concluso il Vice Ministro – continuerà il grande programma di formazione di tecnici algerini nella gestione delle concessioni autostradali, sicurezza nelle gallerie e prevenzione sismica. Il programma che ha riscontrato un grande successo tra i tecnici algerini che hanno partecipato al corso il 22 ottobre a Roma continuerà nei prossimi mesi ad Algeri».


© RIPRODUZIONE RISERVATA