Lavori Pubblici

Infrastrutture: credito di imposta per la Grosseto-Fano

Anche la Due Mari Grosseto-Fano è tra le opere che, pur non potendo attingere a finanziamenti pubblici, potrebbero beneficiare della defiscalizzazione del credito d'imposta al 50% dell'investimento, come previsto dall'art.33 del decreto sviluppo bis, del 4 ottobre scorso. È questa la prima delle novità annunciate questa mattina da Antonino D'Ambrosio, il capo della segreteria del ministro delle infrastrutture Corrado Passera, alla delegazione aretina, di cui facevano parte il presidente della Provincia Roberto Vasai, il presidente della Camera di Commercio Giovanni Tricca e il vice sindaco del Comune di Arezzo Stefano Gasperini. Lo rende noto un comunicato diffuso dalla Provincia di Arezzo.

Nel corso dell'incontro, già preannunciato dal ministro Passera in occasione della sua recente presenza ad Arezzo, è stata resa nota anche l'altra novità circa lo studio di fattibilità e il piano economico finanziario per la realizzazione dell'opera, che è stato definito dall'Ati Strabag-Cmc Astaldi, nonostante non sia stato ancora conseguito uno degli obiettivi ritenuti fino ad oggi strategici, ovvero l'inserimento della Sgc E78 tra le infrastrutture della rete europea Ten-t.

Il Ministero si e' inoltre impegnato a convocare, entro la fine dell'anno la commissione tecnica, della quale fa parte anche l'ingegnere Giovanni Cardinali per la Provincia di
Arezzo, per esaminare il progetto Strabag. «'Prendiamo atto con soddisfazione che il percorso avviato per il completamento dell'opera non e' stato interrotto - commentano in
coro Vasai, Tricca e Gasperini - in attesa della convocazione dell'organismo tecnico, per avere la possibilita' di valutare la proposta messa a punto da Strabag».


© RIPRODUZIONE RISERVATA