Lavori Pubblici

Movimprese, +0,05% le imprese di costruzione nel III° trimestre

A dispetto di una crisi sempre più dura, il trimestre estivo ha fatto registrare l'iscrizione di
75.019 nuove imprese (2.424 in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno) e la cessazione di 60.510 imprese (2.900 in più del trimestre luglio-settembre del 2011), con un saldo
positivo per 14.509 unità, corrispondente ad un tasso di crescita trimestrale dello stock delle imprese pari allo 0,24% (+0,32% l'anno scorso). Il saldo è però il più basso dal 2003.
E il saldo è ancora più modesto per il settore delle costruzioni, per il quale al 30 settembre 2012 si registra uno stock di imprese attive pari a 899.352, cresciuto solo di 420 unità rispetto al trimestre precedente, +0,05% rispetto al +0,24% complessivo. Alcuni settori comunque se la passano peggio, a partire dal manifatturiero, che ha avuto in tre mesi un saldo negativo di 273 imprese, pari al -0,04% del totale.
Sono i dati diffusi da Unioncamere sulla base di Movimprese (clicca qui per consultare le tabelle ) , la rilevazione condotta da InfoCamere a partire dai dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio. La variazione, viene inoltre sottolineato, è il risultato del più basso volume di iscrizioni rilevate nel terzo trimestre e di uno dei più elevati volumi di cessazioni relativamente allo stesso periodo, superato solo nel 2009 e nel 2007.


© RIPRODUZIONE RISERVATA