Lavori Pubblici

Impregilo-Salini, inchiesta Antitrust per restrizione della concorrenza

Avviata un'istruttoria sull'accordo strategico firmato dalla due società il 27 settembre scorso

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 17 ottobre 2012, ha deciso di avviare un'istruttoria nei confronti di Salini Costruttori e Impregilo per verificare se le due società abbiano posto in essere un'intesa finalizzata ad evitare il corretto confronto competitivo in sede di partecipazione alle gare d'appalto aventi ad oggetto la costruzione di infrastrutture e grandi opere. Entrambe le società sono tra i principali general contractor operanti nel settore delle costruzioni, specializzate nella realizzazione di infrastrutture e di grandi opere complesse.
Nel mirino dell'istruttoria dell'Antitrust l'accordo siglato tra le due società il 27 settembre scorso.
L'accordo fissa, infatti, in maniera dettagliata e rigorosa le procedure che caratterizzeranno la selezione, la conseguente valutazione congiunta delle gare d'appalto di reciproco interesse, fino alla partecipazione congiunta alle gare che saranno ritenute meritevoli di interesse per entrambe le società. Con la sottoscrizione dell'accordo, Salini Costruttori e Impregilo hanno manifestato, in sostanza, la loro intenzione di non procedere a un corretto confronto competitivo in occasione delle future gare pubbliche di loro interesse.
Secondo l'Antitrust, l'accordo appare dunque configurare un'intesa restrittiva della concorrenza avente ad oggetto la definizione congiunta delle procedure di selezione e la successiva partecipazione alle gare d'appalto di interesse per le due parti, in un contesto di mercato nel quale la gara rappresenta uno strumento fondamentale, se non l'unico, per l'aggiudicazione di lavori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA