Lavori Pubblici

Buzzetti (Ance): stretta esagerata sull'economia

«Abbiamo dato una stretta esagerata all'economia. Abbiamo picchiato troppo duro e ora bisogna invertire la tendenza». È l'appello di Paolo Buzzetti, presidente dell'Ance, l'associazione dei costruttori, lanciato nel corso del convegno di apertura del Saie 2012 alla Fiera di Bologna.
Parlando del settore da lui rappresentato, Buzzetti ha parlato del «rischio di chiusura per le imprese» in questa fase in cui c'é il «problema dei mancati pagamenti, le banche non erogano più mutui a imprese e famiglie - e il nostro settore vive di prestiti bancari - e c'é stata l'Imu,
una patrimoniale indiscriminata». Una delle chiavi per far ripartire il settore dell'edilizia, secondo il presidente dell'Ance é quella di «derogare dal patto di stabilità per fare interventi» come quelli per la sicurezza degli edifici, «partendo dalle scuole», e per «un grande piano di sistemazione idrogeologica». Dal punto di vista di una maggiore efficienza degli edifici pubblici e di uno stimolo
agli interventi di questo tipo, secondo Buzzetti «va riconosciuto al governo l'impegno in questo senso», tuttavia, ha ribadito che serve «derogare dal patto di stabilità e dare ai sindaci parte dell'Imu perché investano in interventi di messa in sicurezza e controlli» antisismici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA