Lavori Pubblici

Erogazioni Cdp: i privati verso il sorpasso sugli enti pubblici

M.Fr.

Si assottiglia divario tra le erogazioni concesse da Cassa depositi e prestiti agli enti pubblici e quelle concesse agli enti privati. Si ricava dai numeri comunicati dalla stessa Cassa depositi e prestiti, in una lunga nota corredata da un comunicato stampa in risposta alla trasmissione Report, andata in onda domenica 14 ottobre su Rai Tre. Nella trasmissione si faceva riferimento alla scarsa trasparenza di Via Goito sulla sua attività.

La nota compilata da Cdp conta 47 risposte ad altrettante domande sui temi toccati dalla trasmissione Report (leggi la lista delle 47 domande e risposte ).

Nel corso del 2011, le erogazioni di Cdp agli enti locali sono state pari complessivamente a 6.277 milioni di euro, contro un ammontare di 5.890 milioni di euro concessi a soggetti privati, pari dunque a una differenza di appena 387 milioni.

Nel 2010 i valori dell'erogato era stato pari a 7.760 milioni (enti pubblici) e 3.930 milioni (soggetti privati) mentre l'anno ancora precedente i valori erano stati pari a 5.645 euro (enti pubblici) e 2.592 (soggetti privati).

Se - come è prevedibile - continuerà l'accelerazione delle erogazioni ai soggetti privati è facile ipotizzare il sorpasso di questi ultimi rispetto agli enti locali, le cui erogazioni - informa sempre Cdp - sono state compresse a causa del rispetto del patto di stabilità.

Il tasso medio delle erogazioni è pari a 3,92% quest'anno, informa sempre Cdp.

Tra i principali beneficiari delle erogazioni di Cdp figurano Autostrade per l'Italia, Enel distribuzione, Carnival Corp, BreBeMi Spa e Iren. Inoltre più di 2 miliardi di finanziamento all'export concessi tra il 2011 e il 2012 hanno visto come beneficiari aziende italiane come Fincantieri, Alenia Aermacchi e Rizzani de Eccher.


© RIPRODUZIONE RISERVATA