Lavori Pubblici

«Anas non paga», costruttori si incatenano a Palermo

Le imprese edili di Palermo e provincia avanzano crediti per circa 40 milioni di euro per opere di manutenzione straordinaria effettuate sulle strade siciliane e questa mattina i rappresentanti di una trentina di ditte si sono incatenati davanti alla sede dell'Anas di via Alcide De Gasperi, a Palermo, per rivendicare «il diritto ai pagamenti». Queste imprese «non sono più nella condizione di portare avanti le opere senza i pagamenti da parte dell'Anas - spiega il presidente di Ance Palermo Giuseppe Di Giovanna -. Si tratta di centinaia di operai che saranno costretti a fermarsi, di famiglie che resteranno senza stipendio e dell'ennesimo danno per la nostra categoria che, come abbiamo detto più volte, é già allo stremo». Questa mattina é stato chiesto un incontro al direttore dell'Anas che riceverà l'Ance domani, per avere notizie chiare e certe sulla situazione dei pagamenti e cercare di scongiurare il blocco dei cantieri e la conseguente drammatica fase dei licenziamenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA