Lavori Pubblici

Condotte conquista Inso

La Società Italiana per Condotte d'Acqua ha acquisito il 100% del capitale della Inso, general contractor con un'esperienza di 30 anni per progetti di ingegneria, costruzione e fornitura di tecnologie rivolti ai settori della Sanità, dell'Industria e del Terziario.

Lo comunica la società, aggiungendo che Inso è specializzato nel settore delle costruzioni ospedaliere e sanitarie, dove opera anche nella progettazione e nella fornitura di strumentazione medicale. «Il know how in questo settore consente alla Inso di realizzare interi ospedali "chiavi in mano", come pochissimi altri operatori nel mondo, grazie anche alla creazione di un'apposita Divisione Tecnologie Medicali, specializzata in apparecchiature elettromedicali».

«L'acquisizione del capitale di Inso – commenta Isabella Bruno Tolomei Frigerio presidente Ferfina, holding che controlla, tra l'altro, anche Condotte – rappresenta una grande operazione nel mercato internazionale dei general contractor e riveste una grande valenza strategica per il gruppo Condotte, consentendo un ulteriore salto dimensionale ed una spiccata internazionalizzazione. Infatti, ci permette di superare già nel 2012 il miliardo di euro di valore della produzione (pari a 780,101 milioni di euro nel 2011), di cui all'estero circa il 50% e dal 2013 oltre il 60%, secondo una strategia di crescita per linee esterne pianificata e sostenibile.
Inoltre, potenzia la presenza all'estero del nostro Gruppo con 7 nuovi Paesi, in cui Inso è fortemente radicata, che sommandosi ai nostri attuali mercati ci conduce a coprire 14 Paesi, Italia esclusa. Inso è presente in Qatar, Polonia, Siria, Martinica, Grecia, Algeria e Turchia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA