Lavori Pubblici

Piano straordinario da 130 milioni per il Sulcis

Il Piano straordinario per il Sulcis è stato presentato dagli assessori regionali dell'Ambiente e dell'Industria, Giorgio Oppi e Alessandra Zedda, alle amministrazioni locali e alle rappresentanze sindacali, convocate a Cagliari. Previsti interventi per 130 milioni.
Il provvedimento per il rilancio del territorio, sarà approvato a breve dalla Giunta regionale. «La Regione - ha commentato il presidente della Regione Ugo Cappellacci - si batte per salvaguardare le realtà esistenti e condivide con il territorio le azioni finalizzate a creare nuove opportunità per l'impresa e per il lavoro».
«Il Piano Sulcis - hanno spiegato gli assessori dell'Industria e dell'Ambiente - frutto di un lavoro di concertazione con gli amministratori locali e i sindacati, definisce una nuova strategia di sviluppo orientata a rilanciare su nuove basi la tradizione mineraria e industriale e a individuare ambiti di eccellenza su cui costruire nuove prospettive occupazionali». Fra gli interventi più rilevanti del progetto di sviluppo: la salvaguardia delle produzioni del polo metallurgico e dello
scalo industriale di Portovesme, l'innovazione e la diversificazione delle produzioni industriali, il potenziamento dell'infrastrutture portuali, la valorizzazione dei siti minerari, lo sviluppo del turismo e del settore dell'agroalimentare, ma anche la realizzazione del progetto integrato miniera-centrale elettrica con lo stoccaggio dell'anidride carbonica, la metanizzazione con il progetto Galsi e le bonifiche delle aree minerarie dismesse.


© RIPRODUZIONE RISERVATA