Lavori Pubblici

Corte dei Conti: corruzione fa aumentare del 40% il costo delle grandi opere

La corruzione ha un impatto negativo sulla spesa pubblica, e per le grandi opere fa aumentare i costi del 40%. Lo ha affermato la Corte dei conti nel corso, nel corso della requisitoria del Procuratore Generale Salvatore Nottola in occasione della presentazione del Giudizio di parificazione sul Rendiconto generale dello Stato del 2011.

Nottola ha sottolienato che «l'interesse per il fenomeno corruttivo è dato dagli ingiusti
costi che provoca all'economia». «I costi - ha aggiunto - sono immediati o diretti, costituiti dall'incremento della spesa dell'intervento pubblico: c'è una lievitazione dei costi strisciante e una
lievitazione straordinaria che colpisce i costi delle grandi opere, calcolata intorno al 40%».


© RIPRODUZIONE RISERVATA