Lavori Pubblici

Salini: Impregilo con noi campione nazionale

Il vero business per Impregilo sono le costruzioni, basta investire sulle concessionarie. E con Salini nascerebbe il vero campione nazionale. Così Pietro Salini, Ad della Salini Costruttori, in un'intervista al Corriere della sera. «Oggi Impregilo non guadagna nelle sue attività di costruzioni, che per noi sono quelle vere: 20 milioni su 1,8 miliardi di ricavi, niente», ha detto. Salini ha confermato di aver incontrato il presidente del Consiglio Mario Monti, a cui ha presentato il progetto su Impregilo. Dal Governo, però, non si aspetta benedizioni, ma provvedimenti per la crescita delle imprese. Dalla fusione con Impregilo, dice, non ci sarebbero riduzioni dell'occupazione e un aumento dei ricavi in tre anni da 3,2 a 7 miliardi. Puntando sulle costruzioni e non sulle concessioni, che «lo statuto di Imrpegilo esclude». In vista dell'assemblea del 12 luglio, Salini dice che non ci sarà «nessun accordo sotto banco, solo l'autonoma condivisione di una strategia». E se si perdesse in assemblea e Gavio lanciasse un'Opa, non ci sarebbe nessuna contro-Opa: «i capitali sono scarsi e così sarebbero sprecati. Il Paese sprecherebbe un'altra occasione». E il futuro capo azienda? «Dovrei essere io», dice. Salini ha in carico le azioni Impregilo a 2,7 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA