Lavori Pubblici

Pil, nel primo trimestre 2012 costruzioni giù del 6,8%, record negativo

Al. Tr.

Nel primo trimestre 2012 record negativo per il settore delle costruzioni. Secondo i dati sul Pil resi noti oggi dall'Istat, infatti, nei primi tre mesi di quest'anno la variazione congiunturale (cioè la variazione percentuale rispetto al trimestre precedente) del valore aggiunto è stata del -3,2% nelle costruzioni, a fronte di dati altrettanto negativi ma decisamente più contenuti negli altri settori: -1,6% nell'industria in senso stretto, -1% nel settore che raggruppa le attività del commercio, alberghi e pubblici esercizi, -1% nei trasporti e nelle comunicazioni, - 0,5% nel settore del credito, assicurazioni, attività immobiliari e servizi professionali e - 0,1% in quello degli altri servizi. Unica variazione positiva è quella del settore dell'agricoltura, che - secondo le stime Istat - registra un +4,9 per cento.
In termini tendenziali, il valore aggiunto delle costruzioni è diminuito del 6,8%, quello dell'industria in senso stretto del 3,1% e quello dei servizi dello 0,3%, mentre quello dell'agricoltura è aumentato dello 0,4%.

Nello stesso periodo gli investimenti, secondo quanto riferito dall'Istat, hanno registrato - in termini congiunturali - una contrazione del 3,6%, con cali del 12,5% per gli investimenti in mezzi di trasporto, del 3,3% per le costruzioni e del 2,0% per macchine, attrezzature e altri prodotti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA