Lavori Pubblici

Ciaccia: 38,7 miliardi per le reti Ten-T nel 2014-2020

Dall'Unione europea in arrivo 38,7 miliardi per reti TEN-T e il sistema satellitare Galileo. Lo ha annunciato il vice ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Mario Ciaccia, che ha partecipato
oggi al Consiglio dei ministri dei Trasporti Ue che si é tenuto a Lussemburgo. Tra i provvedimenti approvati, il Regolamento Connecting Europe Facility (CEF) e il Regolamento sul sistema satellitare Galileo. "Provvedimenti - ha dichiarato Ciaccia - che daranno un forte impulso alla ripresa dell'economia europea e allo sviluppo delle reti di trasporto. Sono previsti, infatti, investimenti significativi: 38,7 miliardi di euro. Di questi, 31,7 miliardi saranno convogliati verso le reti Ten-T (19,7 miliardi in conto capitale, 10 miliardi a valere sul Fondo Coesione e 2 miliardi per Project bond) e 7 miliardi al sistema di navigazione satellitare Galileo per il periodo 2014- 20".

"Per valutare l'impatto positivo sull'economia dell'Unione europea - ha aggiunto Ciaccia - bisogna considerare che, secondo alcune stime, i 31,7 miliardi fanno da leva finanziaria per circa 200 miliardi (al cofinanziamento europeo occorre sommare i finanziamenti degli Stati membri). A questo dobbiamo aggiungere che la Commissione Ue ha calcolato in 90 miliardi i ricavi e i risparmi che saranno generati, a regime, dal sistema Galileo.
Sia per la nuova rete TEN-T, sia per il programma Galileo, l'Italia ha svolto un ruolo trainante e per prima ha chiesto alla Commissione una revisione delle reti europee dei trasporti riuscendo a ottenere la nuova rete strategica che comprende 10 corridoi di cui ben 4 (Mediterraneo, Genova-Rotterdam, Helsinki-La Valletta, Baltico-Adriatico) attraversano l'Italia".

"Lo Stato italiano, peraltro, ha fatto pressioni a livello europeo affinché il fondo CEF fosse adeguatamente dotato: il budget iniziale per le reti TEN-T (2007/13) era di soli 6,2
miliardi (1,2 miliardi per l'Italia) mentre la nuova dotazione é salita a 31,7 miliardi - ha proseuito Ciaccia -. Inoltre, 2 miliardi dei 31,7 miliardi di cui sarà dotato il fondo CEF, saranno destinati ai project bond, strumento finanziario su cui l'Italia ha sviluppato una normativa innovativa
oggetto di studio a livello comunitario e internazionale".

"Anche il programma Galileo - ha spiegato il vice ministro - rappresenta un investimento fondamentale per la crescita europea. Al 31 dicembre 2013 l'investimento ammonterà a 3,84 miliardi. Altri 7 miliardi saranno spesi tra il 2014 ed il 2020. Secondo le stime della Commissione europea, questi miliardi genereranno ricavi e risparmi per circa 90 miliardi a partire dal 2015, quando una costellazione di 26 satelliti sarà in orbita (oggi ne sono in orbita 2) e i servizi attivati. Galileo é un sistema di posizionamento satellitare a uso civile più preciso del GPS".
Ciaccia a margine del Consiglio, ha incontrato il ministro francese dei Trasporti con cui ha fatto il punto sugli sviluppi della linea ferroviaria Torino-Lione. Successivamente ha avuto un colloquio con il segretario di Stato sloveno sul corridoio Baltico-Adriatico e, infine, si é incontrato con il ministro inglese dei Trasporti per valutare la possibilità per le imprese italiane di entrare nel mercato dei trasporti britannico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA