Lavori Pubblici

Germania, ok a 69 nuove centrali

La Germania ha autorizzato la costruzione entro il 2020 di 69 centrali elettriche, destinate a produrre 42 gigawatt con un volume di investimenti di oltre 60 miliardi. La maggior parte di questi impianti funzionerà a gas e a carbone, con 10 centrali idrauliche a ripompaggio di acqua e 23 parchi marini eolici. Hildegard Mueller, presidente dell'Associazione delle industrie produttrici di energia (Bdew), ha spiegato alla Fiera di Hannover che a causa dell'uscita dal nucleare verranno meno entro il 2022 altri 12 gigawatt, che dovranno essere compensati.

Nel 2011 il fabbisogno tedesco di energia è stato di 541 miliardi di Kwh, con una riduzione dello 0,1% rispetto all'anno precedente, risultato ottenuto grazie all'aumentata efficienza energetica delle industrie tedesche, che hanno assorbito il 46% della produzione. Un altro 26% è andato a coprire il fabbisogno energetico delle famiglie, mentre il 23% è servito per far funzionare il commercio e i servizi. Nel 2011 il consumo di gas è diminuito del 13%, per un totale di 842
miliardi di Kwh.


© RIPRODUZIONE RISERVATA