Lavori Pubblici

Valdastico Nord, il No della Provincia di Trento

La Provincia di Trento conferma la sua storica e ferma contrarietà al progetto di prolungamento dell'autostrada Valdastico verso Nord. È stato infatti consegnato al Ministero delle Infrastrutture il documento redatto dalla Provincia autonoma di Trento contenente le osservazioni sul progetto preliminare per il completamento dell'autostrada Valdastico A31 verso nord.
«L'opera autostradale - si legge nell'introduzione - non rientra nel Programma delle infrastrutture strategiche e non può essere realizzata, in ragione della mancanza dell'intesa tra il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Provincia autonoma di Trento». Viene però presentato «in uno spirito di leale collaborazione interistituzionale». In particolare nel documento si sottolinea che «per quanto riguarda i corridoi di accesso, il corridoio Est-Valsugana è quello finalizzato a migliorare i collegamenti con l'area padano-veneta». Inoltre si sottolinea la necessità del «completamento degli interventi di miglioramento e messa sicurezza della strada statale 47 nonchè della prosecuzione delle opere di modernizzazione della linea ferroviaria della Valsugana». «Il progetto presentato non si inserisce quindi coerentemente in questo disegno, non rispettandone il metodo pianificatorio e valutativo nonchè le forme di partecipazione prevista». Il documento sottolinea poi gli elementi di criticità ambientale relativi all'ipotesi di sbocco della Valdastico a sud di Trento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA