Lavori Pubblici

Napoli, project financing per gli impianti sportivi

Riqualificazione degli impianti sportivi cittadini attraverso il project financing e iniziative di azionariato popolare per l'adozione e la gestione delle strutture in ogni quartiere. Sono alcuni dei passi che il Comune di Napoli sta muovendo nella direzione della «valorizzazione di tutti gli sport», spiega il sindaco Luigi de Magistris. «Parliamo quasi sempre di calcio e va benissimo - dichiara - ma Napoli è eccellenza in tantissimi altri sport, è la cittá con più giovani e qui sono praticati judo, nuoto, atletica leggera e pallacanestro».
«Con i pochi fondi che abbiamo - spiega il sindaco di Napoli - lavoriamo con il project financing per fare degli impianti e riattrezzarli. Le prioritá sono lo stadio Collana e il Mario Argento, ma metteremo in campo anche un'iniziativa che ho fortemente voluto, di azionariato popolare e partecipazione dal basso dei cittadini per adottare un impianto sportivo in ogni quartiere. I cittadini contribuiscono e poi diventano gestori per sempre dell'impianto, in modo che si crei una sorta di vincolo anche di governance tra impianto sportivo e cittadini del quartiere».
Una valorizzazione che va di pari passo con la possibilitá per Napoli di ospitare eventi sportivi di prim'ordine, dopo le World Series di Americás Cup. In attesa di conferma sono infatti la partenza o l'arrivo di una tappa del Giro d'Italia e la Coppa Davis, per la quale il capoluogo partenopeo si candida attraverso la collaborazione tra Amministrazione comunale e Circolo
del Tennis.
Eventi che, sottolinea de Magistris, «significano sport, attrattiva culturale, turismo e posti di lavoro in un'area strategica, quella del lungomare, per il quale stiamo maturando la definitiva
convinzione che resti per sempre pedonale». Un'area che, aggiunge, «va valorizzata al massimo e deve vivere. Abbiamo tanti progetti, e sosterremo dal punto di vista politico la proposta della Coppa Davis».


© RIPRODUZIONE RISERVATA