Lavori Pubblici

Accordo Simest-Concordia per favorire le imprese Ance a Doha

Promuovere lo sviluppo delle relazioni economiche tra aziende italiane e aziende qatarine, supportando congiuntamente, attraverso le rispettive strutture, lo sviluppo di progetti di aziende italiane nel Qatar. È l'obiettivo dell'accordo di collaborazione tra Simest e Concordia Capital, società finanziaria a partecipazione privata del Qatar, siglato il 20 marzo a Doha in occasione della missione imprenditoriale organizzata da ministero dello Sviluppo, Confindustria, Ance e Simest.
Alla cerimonia della firma, tra il ceo di Simest Massimo D'Aiuto e il Ceo di Concordia Philippe Jouard, erano presenti il vice ministro delle infrastrutture Mario Ciaccia e il presidente della Confindustria del Qatar (Qatari Businessmen Association), Sheikh Faisal Bin Qasim Al Thani. Simest e Concordia avvieranno uno scambio di informazioni con l'obiettivo di identificare le opportunità di investimento più interessanti, supportare le aziende italiane e qatarine nella ricerca di potenziali partner e rafforzare la collaborazione tecnica.
Attraverso l'accordo, ha spiegato D'Aiuto «desideriamo offrire alle imprese italiane un supporto al loro sviluppo facilitando l'accesso ai fondi del Qatar per le iniziative di investimento sia nell'area che in Italia. Abbiamo potuto constatare che il Paese offre opportunità interessanti soprattutto nelle infrastrutture e relativo indotto». «Questo accordo rientra nella nostra strategia di selezionare e attrarre le migliori aziende europee al fine di creare con loro joint venture e sviluppare una concreta collaborazione tra pubblico e privato in molti settori strategici», ha aggiunto Jouard.


© RIPRODUZIONE RISERVATA