Lavori Pubblici

Ance Veneto: «Nel 2012 investimenti in calo di oltre il 4%»

Non si arresta la crisi immobiliare in Veneto: nel 2011 il calo degli investimenti in costruzione è stato del 5,7% e per il 2012 è attesa una ulteriore flessione del 4,1% stimato. Lo rivela il rapporto 2011 presentato oggi a Padova dall'Associazione nazionale dei costruttori edili (Ance) del Veneto. "Il settore delle costruzioni è al capolinea. - ha detto il presidente dei costruttori veneti Luigi Schiavo - Le occasioni di lavoro in realtà a ben guardare non mancherebbero: ma chi lavora per la pubblica amministrazione viene pagato con ritardi insostenibili e si rischia di dover appendere ai cancelli delle aziende il cartello 'chiuso per lavoro'. Se le banche non torneranno a fare rapidamente il proprio lavoro rischiamo di avere il default dell'intero settore delle costruzioni, dove si salvano solo le ristrutturazioni. Chiediamo al Governo - aggiunge Schiavo - di ridurre i tempi di pagamenti tramite la riforma del patto di stabilità interno e tramite la cessione, con la garanzia della Cassa depositi e prestiti dei crediti pro soluto che le imprese vantano nei confronti della pubblica amministrazione".


© RIPRODUZIONE RISERVATA