Lavori Pubblici

45.intercantieri Vittadello

Posizione finanziaria positiva All'estero punta sulla Romania

Chiude anche quest'anno la classifica l'impresa padovana giunta al 65° anniversario che festeggia con un incremento del fatturato consolidato del 29,4 per cento. Pur non essendo contraente generale (e non partecipando a consorzi stabili) ha un'ampia gamma di attività: infrastrutture, edilizia, difesa ambientale, realizzazione di discariche e impianti di depurazione, restauri e real estate.
La crescita è sostanzialmente interna (e anche finalmente rivolta all'estero, in Romania, dove dispone di una filiale) perché anche la timida politica di "crescita esterna", nella fattispecie l'acquisto di un ramo d'azienda, di Pivato (in concordato preventivo), non dà ancora frutti: i lavori (privati) in gioco, valutati 15 milioni, non sono cantierati.
Il buon andamento della produzione si riflette sui margini: Ebitda ed Ebit sono in crescita del 20,7 e del 38,5% e in rapporto al fatturato incidono per l'11,6 e il 9,2%: una redditività non comune per il settore. Il conto economico si chiude con un più 17% dell'utile (5,3% il net margin). Inoltre la posizione finanziaria netta è positiva (uno dei soli quattro casi in classifica) e il patrimonio netto si accresce dell'11,6 per cento. Il portafoglio ordini si riduce del 12,4% ed è tutto in Italia perché i lavori in Romania si sono conclusi e la filiale locale sta prospettando il mercato. Tra i contratti del 2010 se ne segnala uno sulla statale dello Stelvio (17 milioni), e un altro per la seconda fase di un centro commerciale in Sicilia (11 milioni).


© RIPRODUZIONE RISERVATA