Lavori Pubblici

27.Acmar

Per la coop margini in calo nonostante la diversificazione

Scende di tre posizioni la cooperativa (per azioni) che peraltro rappresenta una tra le imprese più diversificate. Opera, infatti, nell'attività estrattiva e di escavazione con la società Cave San Bartolo, nei restauri con Gerso, nel settore ferroviario con Bonciani (segnalamento), Essen Italia (sostegno provvisorio dei binari), Promofer (sicurezza dei cantieri ferroviari), Servizi Ferroviari Integrati (trattamenti chimici e meccanici delle linee) e Servizi Diagnostica Avanzata (diagnostica mobile), nel packaging industriale con il marchio Sidac, nel settore agricolo con Agriacmar e in quello delle energie rinnovabili ancora con Bonciani.
Giunta al 60° anniversario dalla fondazione presenta un bilancio in flessione: il fatturato consolidato (6% all'estero) si riduce del 7,4% e deprime i margini operativi (Ebitda ed Ebit calano del 29,6 e del 33,5%) nonché l'utile netto (meno 20,2 per cento). Si contrae la redditività: 6,5, 4,1 e 1,8% Ebitda, Ebit e net margin (comunque ancora soddisfacente).
L'indebitamento netto peggiora del 9% mentre il capitale rimane costante. Ne risulta un debt/equity di 1,7. Traguardando il futuro il portafoglio ordini si incrementa del 5,1% con una crescente importanza dei lavori ferroviari nei quali Bonciani ha un buon posizionamento, essendo stata recentemente scelta da Rfi come referente di standard tecnologico. La commessa più significativa acquisita nel 2010 riguarda la ricostruzione della Banca di Albania per 12 milioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA