Lavori Pubblici

Gara a due per la Catania-Ragusa

Massimo Frontera

Scadenza per le offerte fissata all'8 marzo. Per il porto di Ancona offerte entro il 15 febbraio

Vanno verso la conclusione le procedure di selezione per due maxi opere in Pf lanciate dall'Anas nei mesi scorsi. L'ente guidato da Pietro Ciucci ha concluso la fase di prequalifica per il collegamento autostradale siciliano tra Ragusa e Catania e per il collegamento viario con il porto di Ancona. L'Ente ha quindi invitato ufficialmente i sette gruppi selezionati - due per l'autostrada siciliana e 5 per l'hub portuale - a presentare le rispettive offerte. La scadenza è fissata all'8 marzo prossimo per la Ragusa-Catania e al 15 febbraio per il Porto di Ancona.
Una volta ultimata la progettazione definitiva ed esecutiva, l'apertura dei cantieri darà il via a un «investimento complessivo di oltre 1,5 miliardi di euro», ha detto l'amministratore unico dell'Anas Pietro Ciucci.
In tutte i due i casi, la concessione include progettazione, realizzazione e gestione dell'infrastruttura. La nuova autostrada siciliana sarà compresa tra lo svincolo della strada statale 514 "di Chiaramonte" con la strada statale 115 e lo svincolo della strada statale 194 "Ragusana" con la strada statale 114. La relativa delibera del Cipe è avvenuta lo scorso dicembre sulla Gazzetta Ufficiale. Nel caso di Ancona la nuova strada servirà a potenziare il collegamento tra l'hub e la rete viaria esistente. «Abbiamo immediatamente attivato le procedure di invio degli inviti ai concorrenti prequalificati, senza perdere neanche un giorno – ha sottolineato Pietro Ciucci –, a seguito della pubblicazione delle delibere del Cipe, per proseguire celermente nella realizzazione di queste importanti infrastrutture viarie».
L'Anas procederà all'aggiudicazione delle gare per la realizzazione dei due collegamenti con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA