Lavori Pubblici

Persi 97mila addetti in tre mesi

Massimo Frontera

Lo dice l'Istat confrontando i dati del periodo ottobre-dicembre di quest'anno rispetto ai tre mesi precedenti.

Per il quarto trimestre consecutivo si conferma il calo degli occupati nelle costruzioni. Lo certifica l'Istat segnalando un calo del 5% registrato tra ottobre e dicembre 2011 rispetto al trimestre precedente. Il tasso equivale a una emorragia di 97mila addetti. In controtendenza inevce il comparto del terziario, che registra una variazione positiva dell'1,4% (pari a 207mila unità).
Nonostante l'arretramento nelle costruzioni, il dato complessivo sull'occupazione è positivo. Dopo due trimestri in discesa il numero dei disoccupati registra infatti un aumento su base tendenziale di quasi il 2 per cento (+1,9%, pari a 36.000 unità). La crescita, che riguarda esclusivamente le donne, interessa il Centro e il Mezzogiorno. Sale invece l'incidenza della disoccupazione di lunga durata, dal 50,1% del terzo trimestre 2010 al 52,6 per cento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA