Gestionale

Ingegneri, la certificazione dei crediti formativi potrà essere fatta solo on line

Giuseppe Latour

Dal 5 dicembre fino al 31 marzo 2017 gli ingegneri potranno compilare esclusivamente attraverso mying.it l'autocertificazione per i 15 crediti relativi all'aggiornamento

La certificazione dei crediti formativi relativi all'aggiornamento professionale informale potrà essere effettuata solo on line, a partire dal prossimo 5 dicembre. È la notizia più importante contenuta nella circolare n. 834 del 2016, che il Consiglio nazionale degli ingegneri ha appena pubblicato. Da lunedì prossimo ci saranno diverse novità importanti sul fronte della formazione. Considerando che si avvicina una data cruciale: il primo gennaio 2017, quando bisognerà fare i conti su chi è riuscito a collezionare effettivamente almeno 30 crediti formativi.

La circolare in questione è indirizzata dal presidente del Consiglio nazionale agli ordini territoriali. E chiede di diffondere tra gli iscritti la notizia che «da lunedì 5 dicembre prossimo fino al 31 marzo 2017», gli ingegneri potranno compilare esclusivamente attraverso il portale www.mying.it l'autocertificazione per i 15 crediti formativi relativi all'aggiornamento informale legato all'attività professionale svolta nel 2016. Il modello è identico a quello dello scorso anno, così come le modalità di invio.

Sempre a partire dalla data del 5 dicembre, poi, sarà possibile inoltrare istanza di riconoscimento dei crediti formativi formali per alcune attività svolte nel corso del 2016: partecipazione a commissioni o gruppi di lavoro, concessione brevetti, pubblicazioni ed articoli, commissioni esame di stato. Per l'istanza, ancora una volta, bisogna compilare un modello e collegarsi al portale www.mying.it cliccando sul tasto "Richiedi Cfp formali", disponibile nella pagina dedicata alle autocertificazioni.

La circolare, però, va ancora oltre e tocca la delicata materia degli iscritti che, al primo gennaio 2017, si troveranno nella condizione di non potere più esercitare l'attività riservata loro dalla legge, non avendo maturato a quella data almeno 30 crediti formativi complessivi. Sulla piattaforma dedicata alla formazione dal Consiglio nazionale degli ingegneri sarà disponibile, a partire dal 28 novembre prossimo, uno spazio che consentirà di visualizzare e scaricare l'elenco degli iscritti che si trovano in questa situazione.

Già adesso è disponibile una prima lista. Si tratta, nello specifico, di una «simulazione al 15 novembre 2016 degli iscritti sotto i 30 CFP», accompagnata a un altro elenco: la simulazione al 15 novembre 2016 degli iscritti non in regola con gli obblighi di deontologia. Sono state entrambe elaborate effettuando una simulazione nell'anagrafe nazionale dei crediti. Conclude la circolare: «Tale simulazione, che non ha alcun valore di certificazione, ha il solo scopo di mettere gli ordini territoriali in condizione di conoscere il probabile elenco dei propri iscritti che non facendo formazione entro il 31 dicembre 2016 si troverebbero il primo gennaio con meno di 30 crediti maturati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA