Gestionale

Con un concorso da lanciare il prossimo anno il Mibact assumerà 500 nuovi funzionari

Al. Le.

Le figure professionali richieste sono: antropologo, archeologo, architetto, archivista, bibliotecario, demoetnoantropologo, restauratore e storico dell'arte

Un maxi-concorso per i i nuovi funzionari del ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo. Il Ddldi Stabilità prevede l'assunzione a tempo indeterminato di 500 nuove unità di personale con le qualifiche di antropologo, archeologo, architetto, archivista, bibliotecario, demoetnoantropologo, restauratore e storico dell'arte.

I nuovi funzionari saranno destinati all'Area III del personale non dirigenziale, la cui dotazione organica è fissata dal regolamento di organizzazione del Ministero in 5.457 unità.
Il personale dovrà essere selezionato attraverso un concorso pubblico, la cui procedura sarà disciplinata da un decreto che il Mibact dovrà emanare insieme al Ministero per la Semplificazione e la pubblica amministrazione entro settembre del prossimo anno.

Per le nuove assunzioni il Ddl Stabilità autorizza una spesa di 20 milioni a decorrere dal 2017.


© RIPRODUZIONE RISERVATA