Edilizia-privata-e-urbanistica

Città metropolitana, insediati i sette delegati dal sindaco Marino

Il sindaco di Roma Ignazio Marino, nella seduta odierna di Consiglio, ha ufficializzato le deleghe
al governo della Città metropolitana di Roma già presentate alla stampa il 29 aprile scorso. Da oggi i sette delegati sono ufficialmente insediati. Mauro Alessandri, sindaco di Monterotondo e vicesindaco della città Metropolitana di Roma Capitale (PD), è delegato alla Polizia Metropolitana e sicurezza, ai Rapporti con gli Enti Locali, Patrimonio, Lavori pubblici ed Edilizia scolastica. Maria Gemma Azuni, consigliera al Comune di Roma (Sel) é stata delegata da Marino allo Sviluppo sociale, immigrazione e integrazione, Pari opportunità e politiche in materia di partecipazione, trasparenza e anticorruzione. Massimiliano Borelli (Pd) ha la delega per le politiche delle Risorse umane, formazione e politiche del lavoro. Michela Califano (Pd) é stata delegata alla Pianificazione e gestione ecosostenibile dei sistemi ambientali e sistemi di informatizzazione e digitalizzazione. Svetlana Celli, consigliera capitolina (Pd), alla Città Metropolitana si occuperà di sviluppo della rete della mobilità e viabilità, politiche giovanili e strutture sportive. Marco Palumbo (Pd), membro dell'assemblea capitolina, ha la delega a Sviluppo economico e attività produttive, con competenze per caccia e pesca e agricoltura. A Giovanni Paris (Pd) va la delega è alla Pianificazione strategica e territoriale e Bilancio. Il sindaco Marino infine si è riservato le deleghe al Contenzioso, Progetti europei, comunicazione istituzionale e Patrimonio (relativamente a Palazzo Valentini e Villa Altieri), oltre a politiche educative e sviluppo culturale e attività turistiche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA