Città e Urbanistica

Domani a Milano convegno Cobalty sui nuovi modelli urbani

Un tema attuale come non mai quello legato alla rigenerazione delle città; Cobaty (associazione internazionale interprofessionale per le costruzioni e l'urbanistica) ha organizzato l'evento "Nuovi modelli urbani: un ruolo chiave nell'economia del futuro"coinvolgendo esponenti della politica, delle istituzioni e delle associazioni di settore.
Il convegno - che si terrà nella sede milanese di Assimpredil, Via San Maurilio 2 - sarà l'occasione per discutere su come gli "attori dell'urbano" (soggetti politici, mondo produttivo, proprietari immobiliari, player finanziari) non devono solo confrontarsi con l'aumento della popolazione, ma anche con il rapido cambiamento delle forze sociali, economiche, demografiche e tecnologiche: il rinnovamento deve adattarsi alla realtà attuale e, al contempo, anticipare il futuro, affrontando il governo del territorio insieme a tutte le dinamiche che stanno alla base dell'evoluzione del tessuto urbano.
Nell'era delle città globali, la scommessa da vincere è quella di una rigenerazione urbana sostenibile, grande sfida del mondo contemporaneo, che genera innovazione attraverso un approccio integrato e una smart policy che permetta il più ampio coinvolgimento della società civile, partecipe della costruzione del suo futuro attraverso nuovi stili di vita.
Per adeguare il contenitore al contenuto un rinnovamento è indispensabile: parole chiave degli ecosistemi urbani del futuro saranno quindi agilità e flessibilità, accessibilità, ma anche un'adeguata legislazione e pianificazione di risorse economiche e finanziarie.
La città diventa dunque il luogo delle grandi opportunità di sviluppo, culturali e sociali ma anche economiche, e non solo il luogo dei grandi problemi della contemporaneità.
L'urbanizzazione si lega a doppio filo allo sviluppo sociale ed economico e la sfida futura di una società più sostenibile passa quindi necessariamente dalle città, divenute il centro di snodo delle problematiche ambientali e di miglioramento della qualità della vita.
Al convegno prenderanno parte anche la Commissione Europea e il CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo).


© RIPRODUZIONE RISERVATA