Città e Urbanistica

Inchiesta people mover, a giudizio Piero Collina (CCC) e l'ex sindaco Delbono

La Procura di Bologna ha chiesto il rinvio a giudizio per otto persone nell'ambito dell'inchiesta sulla gara per il People Mover, il progetto di monorotaia sopraelevata per collegare aeroporto e stazione. Tra gli otto c'è l'ex sindaco della città Flavio Delbono, l'assessore al bilancio della sua giunta, Villiam Rossi, il presidente del Consorzio cooperative costruzioni Piero Collina e l'ex presidente dell'azienda di trasporti Atc.

I reati ipotizzati dai pm Giuseppe di Giorgio e Antonella Scandellari (con la supervisione del procuratore Roberto Alfonso e del procuratore aggiunto Valter Giovannini) sono abuso di ufficio e turbativa d'asta. Al centro dell'indagine della Gdf c'è l'accordo tra Ccc e Atc stipulato dopo l'appalto, per cedere la gestione e quindi l'assunzione dei rischi ad Atc (società a capitale pubblico) nel caso in cui il progetto non si fosse autofinanziato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA