Città e Urbanistica

Intesa tra Demanio, Mibac e Comune di Bellaria per valorizzare la torre saracena

Firmato un accordo di valorizzazione della "Torre Saracena" a Bellaria Igea Marina (Rimini). L'accordo - sottoscritto tra Comune e Agenzia del Demanio - prevede che, entro 120 giorni dalla sottoscrizione dell'atto, il bene venga trasferito a titolo gratuito dallo Stato al Comune.

Lo rende noto un comunicato dell'Agenzia del Demanio. Alla cerimonia - precisa la nota - hanno partecipato: il Direttore della Direzione Regionale dell'Agenzia del Demanio Riccardo Uzzo, il Direttore della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna Carla Di Francesco e il Sindaco Enzo Ceccarelli.

«Con questa intesa - si legge nel comunicato del Demanio - si completa il percorso di valorizzazione della Torre, avviato da tempo dal Comune, grazie al consolidamento e al rafforzamento delle attività e delle funzioni culturali e museali già esistenti. Oggi, infatti, l'edificio è destinato a sede del Museo delle Conchiglie ed ospita mostre temporanee d'arte di pittura, fotografia e scultura, oltre che spettacoli di intrattenimento culturale e laboratori didattici. Nel corso degli anni, il Comune ha operato importanti interventi di tutela, valorizzazione culturale e ambientale del bene, a partire dal giardino esterno della Torre che è stato completamente risistemato, fino alla riqualificazione degli interni. Inoltre, sono stati ampliati i servizi per il Museo delle Conchiglie mediante l'attivazione di visite guidate gratuite in varie lingue, che hanno portato ad una crescita esponenziale del numero di visitatori, caratterizzando la Torre come indiscusso punto di interesse turistico per la città. La Torre Saracena, peraltro, si inserisce nell'ambito del progetto di realizzazione del Museo Diffuso della civiltà costiera, iniziativa che prevede la valorizzazione di un circuito attrattivo con il mare, e le tradizioni marinare, al centro dell'interesse culturale e turistico cittadino».


© RIPRODUZIONE RISERVATA