Città e Urbanistica

Rete ferroviaria italiana migliora i trasporti nel porto di Trieste

Rfi (Rete ferroviaria italiana) investirà alcune decine di milioni di euro per migliorare i trasporti del porto di Trieste. Lo ha detto l'ing. Nannina Ruiu di Rfi, intervenendo a Ronchi dei Legionari (Gorizia) a un convegno sul sistema logistico italiano. Il progetto è stato giè presentato al presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, e nelle prossime settimane sarà sottoposto agli operatori economici.
"Siamo di fronte a una straordinaria opportunità e non vogliamo perderla", ha commentato Serracchiani. ''Il progetto - afferma la governatrice - mira a rispondere alle criticità che erano state incontrate in precedenza, e vede tra i suoi punti di rilievo il miglioramento dell'accesso al porto e lo sviluppo dei servizi".
"Il progetto di investimento - spiega Serracchiani - è frutto di un lavoro di mesi svolto nella capitale, nel corso dei quali è stato possibile sottoporre all'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, le potenzialità dello scalo di Trieste, e ottenere risposte tempestive in ordine alla sua implementazione come hub a servizio del centro Nord e Sud-Est Europa". "Senza dare nulla per scontato - aggiunge - abbiamo condotto un'azione costante a Roma triangolando le diverse richieste con i ministeri delle Infrastrutture, dell'Economia e Finanze e con le Ferrovie dello Stato. Ora al porto di Trieste si apre una grande e concreta occasione di cui - conclude - è obbligatorio approfittare".


© RIPRODUZIONE RISERVATA