Città e Urbanistica

Il sindaco dell'Aquila protesta a Roma: «Non ci sono i soldi»

Ridotti a trascinare una carriola per le strade di roma con dentro le carte per la ricostruzione che non si può fare «Perché non ci sono i soldi». Il sindaco de l'aquila, Massimo Cialente, decide di protestare platealmente per le strade di Roma, carriola in mano, per denunciare che «la
ricostruzione é ferma« e che se non arrivano subito risorse, che il governo non stanzia, la città non ce la farà ad andare avanti.
Interpellato dalla 'diré, mentre attraversa via del corso per poi andare a Palazzo Chigi, (guarda il video su www.Dire.It), il sindaco dice: «siamo qui perché L'Aquila non ha più i soldi per
ricostruire, la ricostruzione é oggettivamente ferma perché abbiamo finito i soldi, non sono previsti. Se non ci danno subito le risorse noi non potremo continuare. Queste pratiche sono
ferme, potrebbero essere già cantiere. Sono ferme perché non abbiamo i soldi«.


© RIPRODUZIONE RISERVATA