Città e Urbanistica

Monica Chittò nuovo presidente di Audis

Si é tenuto ieri presso la Sede del Comune di San Giovanni (Mi) il Consiglio Direttivo dell'Associazione Audis (Aree Urbane DISmesse), chiamato a rinnovare la carica di Presidenza e Vice Presidenza e a confermare il ruolo dell'Associazione nel dibattito nazionale sulla Rigenerazione urbana.
Proprio al Sindaco del Comune di Sesto San Giovanni, Monica Chittò, è stata affidata la Presidenza Audis per il periodo 2013-2016, mentre la Vice Presidenza continuerà a essere retta da Risorse per Roma spa, con l'impegno del suo Presidente Marco Daniele Clarke. Ad annunciarlo in conferenza stampa il Presidente uscente Roberto D'Agostino (Arsenale di Venezia spa) che, presentando la candidatura di Monica Chittò, ha sottolineato l'importanza di affidare la Presidenza a un Sindaco, vera figura di riferimento per i temi complessi della rigenerazione urbana, per ridare slancio all'impegno delle amministrazioni in Audis.
Alla nomina, la Sindaco Chittò ha dichiarato: «È per me l'accettazione di un ruolo molto importante, perché ritengo AUDIS un luogo imprescindibile di elaborazione culturale sul tema della città. Si tratta di un'attestazione di stima e sono orgogliosa di presiedere un'associazione molto viva, con alle spalle un'esperienza ventennale. Ringrazio per la fiducia il Presidente uscente Roberto D'Agostino. E' anche merito suo, della sua passione e competenza, se oggi siamo qui per questo importante passo nella nostra città, che è tra le fondatrici dell'Associazione».
Il Consiglio é stata anche l'occasione per approvare il nuovo Manifesto di Audis (clicca qui ), che delinea lo sviluppo strategico e operativo dell'Associazione per il prossimo triennio.
Il Manifesto Audis pone l'attenzione sul ruolo sempre più centrale della Rigenerazione urbana, in grado di offrire una risposta alla crisi strutturale che stiamo attraversando. La riprogettazione delle città sulla base di modelli più vicini alle necessità dei cittadini deve considerare la qualità urbana, il welfare e la sostenibilità come nuovo modello di sviluppo praticato e non solo dichiarato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA