Città e Urbanistica

Ok a 22,7 milioni per riparare le case Erp in Emilia Romagna

Ammontano a 22,7 milioni di euro le risorse per assicurare il ripristino la riparazione degli interventi di edilizia residenziale pubblica con danni classificati «E pesanti» e per altri interventi. È quanto stabilisce l'ordinanza (la numero 24 del 1 marzo 2013) emanata oggi dal commissario delegato alla ricostruzione e presidente della Regione Vasco Errani per quanto attiene al patrimonio residenziale pubblico. Il provvedimento prevede rimodulazioni ed integrazioni relative ad interventi programmati con l'ordinanza 49, anche a seguito di sopralluoghi e classificazioni pervenute successivamente (danni classificati B e C, e Leggere), ed il finanziamento per il ripristino o ricostruzione di edifici e unità immobiliari ad uso abitativo danneggiati dagli eventi sismici e classificati «E pesante».

I beneficiari del provvedimento, informa una comunicato, sono i Comuni proprietari degli edifici ed alloggi oggetto degli interventi o le Acer provinciali di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia in sostituzione dei comuni proprietari. L'ordinanza è consultabile sul sito www.Regione.Emilia-romagna.It/terremoto nella sezione «atti per la ricostruzione» e
sarà pubblicata sul bollettino ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna.

Co i 22,7 milioni stanziati da questa ordinanza, che si aggiungono agli oltre 15 dell'ordinanza 49, complessivamente sono stati messi in campo oltre 68 milioni di euro per varie misure che hanno interessato oltre il 10% del patrimonio abitativo danneggiato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA