Città e Urbanistica

Rimborsi al 100% e misure per le imprese: firmata da Errani l'ordinanza

Il presidente della Regione e commissario per la ricostruzione Vasco Errani ha firmato venerdì sera 15 febbraio) la nuova ordinanza (la numero 15 ) che riguarda le misure per le imprese e assicura la copertura del 100% dei costi sostenuti per ripristinare gli immobili danneggiati dal sisma (clicca qui per tutte le ordinanze ).
«Con un intenso lavoro di approfondimento e verifica con le imprese, i professionisti e le associazioni, abbiamo messo a punto una serie di modifiche alla procedura che, senza toccare i principi di legalità, trasparenza ed equità, consentono di accelerare le domande, i contributi e i lavori - ha dichiarato l'assessore regionale alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli - Continuiamo a lavorare insieme per ripartire e tornare più forti di prima».

Tra le novità del provvedimento: la possibilità per le imprese di presentare più domande per la richiesta di contributi per i lavori. In particolare sarà possibile produrre una domanda per ogni sito produttivo e per ognuno di questi dividere ulteriormente la domanda in due: da una parte l'immobile dall'altra gli impianti, i macchinari e le scorte. Per casi più complessi occorrerà l'autorizzazione del Sii, il Soggetto incaricato dell'istruttoria.
La seconda novità riguarda gli stati di avanzamento dei lavori che potranno essere quattro (prime erano tre), frazionando meglio la distribuzione della spesa e dei rimborsi.
Ad oggi sono 987 le pratiche per ricevere il contributo già avviate dai professionisti attraverso il Mude - il modello unico digitale per l'edilizia - mentre 309 sono in fase di approvazione da parte dei Comuni.
Sono 167 le procedure, per un valore complessivo di oltre 6,8 milioni di euro, già depositate presso gli istituti bancari e che attendono solo la fatturazione dei lavori per eseguire i pagamenti. Le procedure riguardano 1.320 unità abitative e coinvolgono 2.316 persone. Le richieste di contributo presentate dalle imprese sono 25 per un valore complessivo di 11, 4 milioni di euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA