Città e Urbanistica

Prorogato termine per 15 milioni di interventi post-alluvione

È stata firmata dalla Protezione Civile una nuova ordinanza per i paesi della zona ionica colpiti dall'alluvione del primo ottobre del 2009 a Messina dove morirono 37 persone; tra questi Giampilieri, Scaletta, Briga, S.Margherita, Molino e Altolia.

L'ordinanza prevede una proroga di sei mesi e che i lavori si concludano entro 18 mesi. Si tratta in particolare delle opere progettate dal Genio Civile, che erano rimaste ferme alla scadenza dell'ordinanza precedente, su via Vallone e via Puntale per un importo vicino ai 15 milioni di euro.

Soddisfatto il presidente del Comitato di cittadini di Giampilieri Corrado Manganaro che afferma: "Con questi fondi si sbloccano alcuni dei più importanti cantieri del dopo alluvione, con queste opere saremo a buon punto per la messa in sicurezza". Per quanto riguarda gli sfollati Manganaro ha assicurato «che verrà chiesta una proroga per il pagamento degli affitti di chi sarà costretto a vivere fuori dalla propria abitazione perchè ancora non in sicurezza o distrutta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA