Città e Urbanistica

Fondi europei per i centri storici di Casalnuovo e Casoria

Due centri storici da recuperare e riqualificare con progetti che possano integrare anche servizi per riannodare il tessuto urbano, spesso sfilacciato dall'abusivismo edilizio e da scelte urbanistiche poco lungimiranti. Il programma «Piu Europa» da oggi include anche i comuni di Casalnuovo e Casoria, in provincia di Napoli, e consente alla Regione Campania di andare avanti nell'impiego dei fondi Fers, che dovranno essere spesi entro il 2013. «La riduzione del cofinanziamento nazionale - spiega il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro - ci ha costretti a rimodulare i programmi, che abbiamo qualificato al massimo, privilegiando la progettualità di interventi integrati». Con 17 milioni destinati al comune di Casalnuovo e 20 circa per il comune di Casoria saranno recuperati edifici storici, aree destinate alla produttività e zone verdi. «Con Casalunuovo e Casoria - sottolinea l'assessore regionale all'Urbanistica Marcello
Taglialatela - risultano approvati complessivamente 16 progetti, per altrettanti centri al di sopra dei 50mila abitanti. Sono in via di definizione anche gli accordi per Pozzuoli, Caserta e Acerra che completeranno tutto il programma di spasa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA