Città e Urbanistica

Renzi chiama i privati per lo stadio della Fiorentina

L'impianto avrà 40mila posti. Se non arriveranno proposte entro l'estate il Comune pubblicherà un bando di project financing

Un nuovo stadio da 40 mila posti che occuperà una superficie di 7,5 ettari con all'interno anche ristoranti, sky box, centro sportivo. Più un'area, intorno allo stadio, dove potranno essere costruite strutture commerciali per 18.300 metri quadri, turistiche (per esempio alberghi) per 4200 mq e direzionali (uffici) per altri 8000 mq. Il tutto per 32 ettari netti totali posizionati nel comparto sud di quella che oggi è l'area del mercato ortofrutticolo Mercafir, a due passi da ferrovia e aeroporto e dalla futura linea due della tramvia.
Questi i punti principali del progetto di trasformazione urbanistica dell'area Mercafir presentato dal sindaco Matteo Renzi.
«Grazie al decreto Salva Italia - ha ricordato Renzi - abbiamo potuto adottare in consiglio comunale, contestualmente al bilancio, la variante urbanistica della zona che adesso presentiamo ufficialmente alla città».
Renzi, insieme all'assessore all'urbanistica Elisabetta Meucci, ha anche mostrato un modellino ipotetico dell'area.
Adesso, ha rilevato il sindaco, i soggetti privati possono proporre al Comune una proposta di project financing e il Comune ha massimo sei mesi di tempo per esprimersi e indire una procedura di evidenza pubblica, ma chi ha presentato una proposta prima del bando comunale avrà un diritto di prelazione. Il Comune potrà anche bandire autonomamente il project se non verranno ricevute proposte entro l'estate. In questo caso non ci sarebbe diritto di prelazione.
«Si tratta - ha concluso Renzi - di un progetto molto importante per la città e che nell'intera area darà lavoro a 1200 persone. Il Comune ha fatto la propria parte e offriamo una grandissima opportunità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA