Città e Urbanistica

Con l'accordo Comune-Regione, si sblocca la trasformazione dell'ex Fiera

P.P e M.Fr.

Annuncio congiunto del sindaco di Roma Gianni Alemanno e della governatrice del Lazio Renata Polverini

Per la trasformazione dell'ex Fiera di Roma sembra sia la volta buona. L'annuncio oggi, mercoledì 28 marzo, nel corso di un convegno sull'urbanistica romana con il sindaco di Roma Gianni Alemanno e la governatrice del Lazio Renata Polverini. La maxi operazione immobiliare di demolizione e ricostruzione e - in attesa da anni - potrà beneficiare degli ampliamenti di cubatura previsti dall'ultimo piano casa approvato dalla Regione Lazio. L'iter - promettono i due politici - sarà breve: l'obiettivo è concedere entro l'autunno il permesso di costruire all'operatore che si aggiudicherà la maxi-trasformazione. «Possiamo applicare le norme del piano casa all'area dell'ex fiera - ha detto Gianni Alemanno - e avere nell'autunno prossimo il permesso di costruire per riqualificare l'area, dando il via all'investimento». Quanto alla gara, Alemanno ha detto che «L'ottenimento del permesso di costruire sarà il frutto di una concorrenza». Presente anche l'assessore capitolino all'Urbanistica, Marco Corsini, che ha assicurato «la massima attenzione del Comune alla qualità architettonica».
L'operazione immobiliare languiva da tempo. Era stata la precedente giunta Veltroni ad avviare una gara internazionale lanciando una preliminare manifestazione di interesse alla quale avevano risposto dodici cordate internazionale, con nomi provenienti anche dall'India. Ma la gara non è mai arrivata e l'operazione si è arenata. Con il cambio di giunta, la gestione Alemanno ha rimesso in marcia l'operazione, ma tra mille difficoltà, che - nonostante la grande appetibilità dell'area e la necessità di dismettere l'asset per dare sollievo ai bilanci di Fiera di Roma Spa - hanno finora impedito di proseguire nella maxi-dismissione. L'assessorato all'Urbanistica ha curato la variante urbanistica preliminare alla trasformazione. Variante che - è notizia dello scorso 20 marzo - è stata approvata in commissione urbanistica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA