Città e Urbanistica

Milano, stop a sei parcheggi

La revoca riguarda piazza Fontana, via Zecca Vecchia e via Santa Maria Valle in zona 1, via Washington-via Caboto, via Washington-via Costanza e via Washington-via Procopio per la zona 7.

La Giunta di Milano ha deciso di revocare sei progetti per parcheggi in città per l'impatto ambientale giudicato «eccessivo» o perchè «avrebbero avuto effetti negativi per la viabilità». Dopo lo stop agli autosilos di via Buonarroti e piazza Lavater, «lavoriamo analizzando i singoli progetti lasciati in eredità dalle precedenti amministrazioni - ha spiegato l'assessore ai Lavori pubblici Lucia Castellano - con l'obiettivo di chiudere il maggior numero possibile di ferite al territorio della nostra città».
La delibera che prevede lo stralcio dei sei progetti dal Piano urbano dei parcheggi, dopo l'ok della Giunta, dovrà passare all'esame del Consiglio comunale. Lo stop riguarda quelli di piazza Fontana, via Zecca Vecchia e via Santa Maria Valle in Zona 1 e di via Washington-via Caboto, via Washington-via Costanza e via Washington-via Procopio per la Zona 7.
«La volontà dell'amministrazione Pisapia è stata supportata dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia - spiegano da Palazzo Marino - che ha espresso parere negativo all'idoneità della localizzazione per i tre parcheggi interrati in Zona 1», specie per le criticità legate al valore archeologico, storico, architettonico e ambientale dell'area. Per quanto riguarda invece quelli in zona via Washington «le valutazioni attengono al profilo viabilistico: l'aumento del traffico veicolare, dovuto alla presenza dei parcheggi, creerebbe situazioni di pericolo per l'utenza debole, pedonale e ciclistica. Inoltre, la loro costruzione non è più attuale rispetto al fabbisogno dell'area».


© RIPRODUZIONE RISERVATA