Città e Urbanistica

Costruzioni in cemento, il deposito tardivo della documentazione non sana l'irregolarità

Andrea Magagnoli

Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 51652/2019

Non è possibile la sanatoria dei reati edilizi nel caso di successivo deposito della documentazione relativa alle opere edilizie compiute. Lo afferma la corte di cassazione con la sentenza n. 51652/2019 depositata lo scorso 23 dicembre. Il caso di specie trae origine dalla pronuncia di condanna di un costruttore per i reati edilizi, previsti dalla norme sull'iso del calcestruzzo. Allo stesso, infatti era ...


Quotidiano Edilizia e Territorio – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano Edilizia e Territorio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità dell'edilizia, degli appalti, delle infrastrutture, della progettazione architettonica e dell'urbanistica. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?