Città e Urbanistica

Demanio, trasferito al Comune di Rocca di Papa il centro equestre dei Pratoni del Vivaro

Q.E.T.

L'accordo prevede che il Comune e la Fise costituiscano entro sei mesi dal trasferimento una società di scopo mista che si occuperà della valorizzazione del bene

È stato formalizzato il trasferimento con la consegna contestuale dell'ex Centro Equestre Federale dei Pratoni del Vivaro dall'Agenzia del Demanio al Comune di Rocca di Papa con le procedure del federalismo demaniale ordinario.

Il passaggio del bene segue la firma di un protocollo di intesa sottoscritto nei giorni scorsi tra Comune di Rocca di Papa, Agenzia del Demanio e Fise (Federazione Italiana Sport Equestri) per la valorizzazione del bene che rappresenta il frutto di un lungo lavoro di concertazione tra i soggetti coinvolti.

L'accordo prevede, in sintesi, che il Comune e la Fise costituiscano entro sei mesi dal trasferimento una società di scopo mista (51% Comune e 49% Fise) che si occuperà della valorizzazione e della gestione del bene. In particolare, la società procederà con tempi certi alle operazioni di recupero dei Pratoni del Vivaro con l'insediamento di un polo sportivo a prevalente vocazione equestre ma con la possibilità di coinvolgere altre federazioni sportive in attività da svolgere nel Centro stesso. Sempre nel Lazio, l'Agenzia del Demanio ha completato altri quattro trasferimenti di immobili con lo strumento del federalismo demaniale: tre edifici scolastici al Comune Isola Liri (Fr) e un area adibita a parcheggio e attività commerciale al Comune Formia (Lt).


© RIPRODUZIONE RISERVATA