Città e Urbanistica

Permesso di costruire/1. Falso innocuo se il titolare dichiara un inizio lavori diverso da quello reale

Pietro Verna

Secondo la Cassazione si tratta di dichiarazione senza alcuna valenza probatoria privilegiata

Commette un falso innocuo e non il delitto di falsità ideologica in atto pubblico il titolare del permesso di costruire che comunica una data di inizio lavori diversa da quella effettiva, in quanto tale dichiarazione non è destinata a provare la verità dei fatti in essa attestati. Trattasi, infatti, di dichiarazione senza alcuna valenza probatoria privilegiata ed il cui contenuto può essere oggetto di verifica sulla effettiva ...


Quotidiano Edilizia e Territorio – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano Edilizia e Territorio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità dell'edilizia, degli appalti, delle infrastrutture, della progettazione architettonica e dell'urbanistica. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?