Città e Urbanistica

A Roma l'E-Prix 2018 delle auto elettriche, Diacetti (Eur Spa): investimenti per 60 milioni

Massimo Frontera

La sindaca Raggi: nella Capitale altre 700 colonnine di ricarica

L'appuntamento è per il 14 aprile 2018 a Roma, quartiere Eur, quando alle ore 16:00 la bandiera a scacchi darà il via all'E-Prix 2018, la tappa italiana del campionato di Formula E, dedicata alle monoposto 100% elettriche. L'evento si ripeterà nella Capitale almeno per due anni successivi. La manifestazione sportiva è stata presentata ieri al Roma Convention Center La Nuvola. All'evento erano presenti, oltre al presidente di Eur Spa, Roberto Diacetti, anche la sindaca di Roma Virginia Raggi e l'ad di Formula E Alejandro Agag. Quattro piloti che correranno il gran prix hanno fatto ingresso nel centro congressi a bordo dell loro monoposto, dopo un percorso urbano partito dal Colosseo con tappa al Campidoglio: Nelson Piquet jr (Panasonic Jaguar Racing), Sebastien Buemi (Renault e.dams) e Lucas di Grassi (Audi Sport Abt Schaeffler), oltre al pilota italiano Luca Filippi (NIO Formula E).

La società Eur Spa è tra i principali attori dell'iniziativa, che inserisce la Capitale nel campionato internazionale e che gli regalerà l'impatto economico legato agli investimenti e al flusso di turisti. La tappa romana sarà una delle undici previste dal campionato di Formula E, che partirà il 2 dicembre 2017 a Hong Kong per concludersi il prossimo 28 luglio 2018 a Montreal, dopo aver attraversato i cinque continenti. «Negli ultimi anni - ha detto il presidente di Eur Spa, Roberto Diacetti - ci sono stati molti tentativi di inserire Roma tra le capitali dell'automobilismo mondiale; oggi finalmente siamo riusciti a determinare le condizioni giuste che porteranno il grande spettacolo delle monoposto elettriche sul circuito cittadino dell'Eur, tra i capolavori dell'architettura razionalista e gli spazi contemporanei del Roma Convention Center La Nuvola».
«Sulla città - ha aggiunto Diacetti - ci sarà un impatto economico stimato in 60 milioni in tre anni; la produzione dell'evento è interamente coperta dagli sponsor privati; come Eur Spa metteremo in gioco la nostra partnership istituzionale, logistica e commerciale, promuovendo anche a livello internazionale i nostri asset, a cominciare proprio dal nostro Roma Convention Center La Nuvola». Con questa iniziativa il nuovo Centro congressi romano prosegue nel suo posizionamento nel circuito delle manifestazioni internazionali. «Nel 2017 - riferisce Diacetti - abbiamo raggiunto i 130 giorni di occupazione del Convention Center La Nuvola e nel 2018 andremo oltre i 150 giorni di occupazione». «Pochi giorni è arrivata la conferma che 2021 ospiteremo il congresso mondiale di neurologia, che porterà qui 8mila congressisti oltre a 4mila accompagnatori».

SCARICA IL TESTO - L'IMPATTO ECONOMICO

Il circuito della Formula E nella Capitale si snoda per 2,9 chilometri tra le strade del quartiere Eur, dove le auto potranno raggiungere i 230 chilometri orari. Nella Nuvola, ha spiegato il presidente dell'Eur, Roberto Diacetti, sarà allestito l'e-village aperto ai cittadini. Lo storico Palazzo dei Congressi, poco distante, ospiterà invece le postazioni stampa e i box. La gara consiste in 40 giri, che ciascun pilota completerà con due macchine: 20 giri per ciascuna vettura, a causa dei limiti tecnici all'autonomia delle batterie. L'evento sportivo potrà essere seguito sulle reti Mediaset.

SCARICA IL TESTO - IL TRACCIATO

«Con questa manifestazione - ha detto la sindaca Virginia Raggi - l'indotto economico sarà consistente, come già sperimentato da altre grandi realtà territoriali europee. Un evento che porterà investimenti e benefici concreti in città come strade nuove e colonnine di ricarica elettrica. Vogliamo che a Roma circolino sempre più veicoli a energia pulita perché per la nostra Amministrazione la mobilità sostenibile e la tutela ambientale sono obiettivi estremamente importanti». La sindaca ha anche annunciato la pubblicazione del nuovo regolamento sulle colonnine di ricarica elettrica nella città e un potenziamento dell'infrastrutturazione.«Entro la fine del mandato - ha aggiunto - nella Capitale realizzeremo 700 colonnine di ricarica, per attrezzare la città al grande numero di auto elettriche che arriveranno».

SCARICA IL TESTO - I PILOTI E IL CALENDARIO

Il costo della realizzazione dell'evento è stimato tra 10 e 15 milioni e sarà a totale carico dell'organizzatore (Formula E). Tutti i costi saranno coperti dagli sponsor. Tra questi in prima fila c'è Enel che investirà 2,5 milioni di euro. Anche il comune di Roma, secondo indiscrezioni, ha messa a budget una spesa di circa 300mila euro. «Presto - ha annunciato l'ad Alejandro Agag - metteremo in vendita 10mila biglietti che costeranno 35 euro per gli adulti e 1 euro per i minori di 16 anni». Le tribune che saranno realizzate lungo le strade dell'Eur potranno ospitare fino a 15mila persone. Negli spazi aperti, ai margini del circuito, si stima di poter ospitare altre 30-40mila persone.

SCARICA IL TESTO - LE AUTO


© RIPRODUZIONE RISERVATA