Città e Urbanistica

Kenya, Icm-Maltauro vince un "pezzo" della futura città di Konza Technopolis

Mila Fiordalisi

L'appalto vale 391 milioni di dollari

Sarà "made in Italy" la prima smart city africana. A 70 km da Nairobi, in piena savana, si prepara a vedere la luce il cantiere della "Konza Technopolis", la new city progettata dal governo keniota – nell'ambito del Piano "Kenya Vision 2030" - con l'obiettivo di dare vita a un polo dell'innovazione unico nel suo genere, una sorta di maxi Silicon Valley, già ribattezzata Silicon Savannah, in grado di ospitare fino a 200mila abitanti.

A inaugurare i lavori sarà l'italiana Icm-Impresa Costruzioni Maltauro che si è aggiudicata una commessa da 391 milioni di dollari nell'ambito della prima fase del progetto, quella che prevede la realizzazione dei primi 170 ettari di opere (su un totale di 2000).
L'azienda vicentina – che potrà contare su un buyer's credit e sul supporto di un pool di banche capitanate da Unicredit nonché su quello di Sace – realizzerà una serie di opere di urbanizzazione, inclusi 40 km di strade, e sarà impegnata anche nella messa a punto degli impianti di potabilizzazione dell'acqua, di trattamento dei reflui, di un sistema di raccolta automatico dei rifiuti. La commessa include anche la realizzazione di alcuni edifici pubblici, fra cui quelli che ospiteranno la sede dei vigili del fuoco e le stazioni di polizia. Le opere in questione dovranno rispettare non solo i parametri della certificazione Leed, ma anche quelli del protocollo Envision, il sistema di rating dedicato alla progettazione e realizzazione di infrastrutture ecosostenibili.

«Questa commessa è un risultato molto importante per il gruppo in Kenya, dove siamo presenti da diverso tempo e rappresenta un ulteriore tassello della strategia di diversificazione geografica che abbiamo intrapreso negli ultimi anni», ha commentato l'Ad di Icm Alberto Liberatori. L'azienda infatti deve il 60% dei ricavi alle attività estere in particolare in Africa, Medio Oriente, Europa dell'Est e Sud America.

GUARDA IL VIDEO - COME SARÀ KONZACITY


© RIPRODUZIONE RISERVATA