Città e Urbanistica

Stadio Roma, Frongia: «Carte in Regione a fine mese». Pallotta: «Grande Raggi, lavori al via a marzo»

A.A.

Il vice sindaco: «Progetto da Zingaretti per avviare conferenza di servizi» - Il presidente: «Ci vorranno almeno due anni»

Sembra evaporata l'opposizione dei Cinquestelle allo stadio della Roma. La giunta Raggi conferma che il progetto rivisto dagli uffici sta per andare in Regione, e il presidente della società James Pallotta esulta: «Grande il nuovo sindaco!».
La strada sembra spianata, dunque, anche se il Comune può ancora bloccare l'opera in conferenza di servizi, o chiedere prescrizioni o modifiche che rendano il progetto non più interessante o fattibile per i proponenti privati (la Roma A.S. e i costruttori).

«Per il progetto del nuovo stadio della Roma, come ho già detto in altre occasioni - ha spiegato il 18 agosto il vicesindaco di Roma Daniele Frongia - stiamo lavorando con gli uffici, i dipartimenti, siamo nei tempi stabiliti dalla legge e siamo in procinto di mandare la documentazione in Regione per la conferenza dei servizi. Tempistica? La data fissata credo, anche se dovrei parlarne con l'assessore competente, sia fine mese, il 28 agosto».

Il giorno dopo, con una intervista dagli Usa, ha risposto il presidente James Pallotta: «Il nuovo sindaco è stato grande, speriamo di poter iniziare i lavori per il nuovo stadio a marzo 2017, ci vorranno 24/28 mesi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA