Città e Urbanistica

Istat: a settembre invariato il costo di costruzione delle case, cresce dello 0,6% rispetto al 2014

Al. Tr.

Nei cantieri residenziali cresce il costo della manodopera e cala quello dei materiali. Stabile anche il costo dei lavori stradali

Nel mese di settembre 2015 l'indice del costo di costruzione di un fabbricato residenziale rimane invariato rispetto al mese precedente e aumenta dello 0,6% su anno. Lo comunica l'Istat, spiegando che alla variazione tendenziale dell'indice del fabbricato residenziale contribuiscono l'aumento del costo della manodopera (+0,9 punti percentuali) e la diminuzione di quello dei materiali (-0,3 punti percentuali).
Tra settembre 2014 e settembre 2015, continua il comunicato Istat, il costo per la mano d'opera aumenta dell'1,5%, mentre diminuiscono dello 0,7% i costi dei materiali e dei trasporti e dello 0,6% quello dei noli.

Secondo l'Istituto di statistica anche l'indice del costo di costruzione di un tronco stradale con tratto in galleria resta invariato rispetto al mese precedente e diminuisce dello 0,8% rispetto allo stesso mese del 2014, mentre l'indice senza tratto in galleria diminuisce dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell'1,1% rispetto allo stesso mese del 2014.
In questo caso la contrazione degli indici, sia per il tratto in galleria sia per quello senza galleria, è dovuta soprattutto al calo dei costi dei materiali (rispettivamente -1,0 e -1,5 punti percentuali).


© RIPRODUZIONE RISERVATA