Città e Urbanistica

Stadio Filadelfia, il 17 ottobre Cs costruzioni apre il cantiere per ricostruire il tempio granata

Alessandro Lerbini

L'impianto, che avrà una capienza di 4mila posti, ospiterà gli allenamenti del Torino e il settore giovanile

Apre i battenti il cantiere per ricostruire lo stadio Filadelfia di Torino. Il 17 ottobre la Cs costruzioni poserà la prima pietra nell'area dell'impianto che ospitò le gesta del grande Torino. I lavori sono stati aggiudicati a un prezzo di 6,3 milioni, mentre l'inaugurazione dello stadio avverrà l'anno prossimo.
«Il 17 ottobre, alle ore 11.30 - ha affermato ieri Cesare Salvadori, presidente della fondazione stadio Filadelfia - ci sarà il primo colpo di piccone. È una data simbolo, perché il Filadelfia fu inaugurato 89 anni fa proprio in quel giorno. E la nostra speranza è di restituirlo al Toro e alla sua gente il 17 ottobre 2016. La fondazione ha cementato attorno a questo progetto le volontà del Comune di Torino, della Regione Piemonte, del Torino football club e di molte associazioni di tifosi: l'unione è stata determinante, così come decisiva l'accelerazione che tutti abbiamo impresso negli ultimi tempi».

L'impianto sarà moderno e, nello stesso tempo, fedele all'originale. Il progetto prevede la realizzazione di due campi. Quello principale con manto d'erba naturale e dalle identiche dimensioni dello stadio Olimpico di Torino. Il secondo leggermente più piccolo, con superficie d'erba mista tra naturale e sintetica. Lo stadio avrà una capienza di 4mila posti, di cui la metà nella tribuna coperta. «Tornerà a essere la casa del Toro - ha aggiunto Salvadori -. Sarà il punto di riferimento per la società, i tifosi e chiunque voglia bene ai granata. Ci sarà posto anche per la foresteria: i nostri giovani calciatori potranno vivere, studiare e giocare al Fila».

Domenico Beccaria, presidente del museo del Grande Torino e della leggenda granata, ha illustrato la seconda fase dei lavori: «Grazie a un generoso sponsor, la Technikabel, abbiamo donato alla Fondazione il progetto municipale definitivo del secondo lotto del nuovo Filadelfia, quello riguardante la parte museale. Ciò di permetterà di attivarci subito al fine di reperire fondi per la costruzione attraverso sponsor e fondazioni bancarie».

Il progetto del nuovo Filadelfia porta la firma dell'architetto Martinetto , mentre la direzione lavori è a cura della Industrial Engineering Consultants che ha vinto l'incarico con il ribasso del 50 per cento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA