Casa Fisco Immobiliare

Le Ferrovie mettono all’asta 12mila mq di Sul per un nuovo hotel accanto alla stazione Tiburtina

Massimo Frontera

In arrivo il bando di gara per presentare offerte al rialzo su un’area di 7.200 mq con destinazione ricettiva e commerciale

Le Ferrovie mettono sul mercato un nuovo lotto edificabile accanto alla stazione di Roma Tiburtina. È in uscita il bando con il quale Fs Sistemi Urbani lancia una gara al migliore offerente per cedere un lotto di circa 7.200 metri quadrati nei pressi del terminal ferroviario. Il bando, presentato ieri in anteprima dai vertici di Ferrovie, riguarda il lotto “C1” che consente di sviluppare una superficie utile lorda (Sul) a destinazione turistico-ricettiva di 12mila mq con una base d’asta fissata a 12,45 milioni di euro e una superficie utile lorda a destinazione commerciale di 7mila mq con una base d’asta di 7,25 milioni di euro. Il bando resterà aperto fino alle ore 12:00 del 15 marzo prossimo.

Per illustrare le potenzialità dell’area, Fs Sistemi Urbani ha chiesto a tre studi di giovani architetti di elaborare tre diverse vision sul futuro edificio. I concept elaborati non sono vincolanti per il futuro acquirente sviluppatore. L’area è parzialmente costruita. I fabbricati esistenti potranno essere demoliti, fatta eccezione per una torre dell’acqua, sottoposta a tutela, che dovrà essere integrata nel progetto. Un secondo vincolo, a carico dello sviluppatore, è costituito dalla realizzazione di un futuro parcheggio (come standard urbanistico) in un’area quasi interamente esterna al lotto in vendita. L’altezza massima dei fabbricati è di 24,5 metri.

LA SCHEDA SULL’INVESTIMENTO PROPOSTO DA FERROVIE

LE VISION ELABORATE DA STUDIO 404 DESIGN, URBAN HORIZON E DESIGN STUDIO GRAFEO +


© RIPRODUZIONE RISERVATA